Un giardino ben curato ed organizzato è il luogo ideale in cui trascorrere momenti di pace, prendendosi una pausa tranquilla dalle attività quotidiane. Infatti, disporre di uno spazio verde rende più piacevole il tempo trascorso in casa, al lavoro o quando siamo ospiti di una struttura ricettiva.

Il primo passo per realizzare un giardino all’altezza delle nostre aspettative, è realizzare un progetto tenendo conto alcuni aspetti fondamentali.

1) Le caratteristiche del paesaggio

Uno dei modi più efficaci per creare un giardino davvero accogliente, è scegliere piante in armonia con le specie locali.

Per esempio, se in zona abbonda la macchia mediterranea, specialmente in un giardino di medie o grandi dimensioni, è consigliabile inserire fiori e piante aromatiche. 

Oltre ad essere specie robuste e facilmente coltivabili, renderanno il nostro spazio verde un ambiente unico ed esclusivo, ricco di colori e profumi. 

Oppure, se il giardino si trova molto vicino alla costa, occorre utilizzare piante resistenti al vento marino e adatte a terreni sabbiosi e abbondanti di sali, come alcune specie di palme, l’oleandro, o le siepi di pittosforo.

Se invece il nostro obiettivo è creare un’atmosfera particolarmente suggestiva in un piccolo spazio, possiamo creare una rottura con il paesaggio circostante, realizzando un giardino tropicale. 

In questo caso, sono molto indicate piante dall’aspetto selvatico come le felci, dal fogliame vistoso, o dai fiori molto colorati come l’ibisco.

La scelta delle piante e fiori che abbelliranno il giardino dipende soprattutto dal nostro gusto personale.

In ogni caso, occorre sempre considerare le condizioni climatiche della zona, preferendo le piante che si adattano meglio alla temperatura, umidità e esposizione al sole del luogo.

2) La fisionomia dello spazio

Fare un progetto accurato prima inserire piante, accessori e arredi, o costruire muretti o stradine, è Il segreto per valorizzare al massimo le potenzialità del giardino che abbiamo in mente.

Infatti, se vogliamo evidenziarne i punti di forza e minimizzare l’impatto degli eventuali difetti, occorre valutare attentamente la fisionomia degli spazi a disposizione.

Uno degli accorgimenti più importanti, è rispettare la proporzione tra gli elementi inseriti e le dimensioni dell’area verde, evitando piante o complementi d’arredo troppo grandi o troppo piccoli.

Inoltre, è opportuno che le varie specie vegetali siano nella migliore armonia possibile tra loro, con gli eventuali accessori, e con lo stile della struttura.

Infine, occorre dare il giusto rilievo alle geometrie dell’area. Realizzare recinzioni, vialetti o le semplici bordature delle aiuole, è il modo più semplice per dare un aspetto ordinato e organizzato a tutto lo spazio verde.

3) L’utilizzo finale

La funzione principale del nostro progetto è trovare le soluzioni più appropriate affinché il giardino risponda perfettamente alle esigenze per cui viene realizzato.

Per questo motivo, non possiamo lasciare nulla al caso: ogni aspetto degli elementi che saranno inseriti deve essere pensato in funzione dell’utilizzo che abbiamo previsto.

Per esempio, le aree che frequenteremo più spesso, da soli i in compagnia, possono essere arredate con tavoli e sedie da esterno.

In questo caso, sceglieremo prodotti in grado di unire comodità e gusto estetico, ma soprattutto resistenti alle intemperie, e che richiedano poca manutenzione. 

Inoltre, occorre dedicare particolare attenzione all'illuminazione degli spazi living e del verde, ancora una volta combinando funzionalità e stile.

Una soluzione sicuramente efficace, consiste nel valorizzare l'atmosfera attraverso giochi di luce e ombra utilizzando complementi d'arredo luminosi. 

Oltre a tavoli, poltroncine e sedie, possiamo decorare il nostro spazio all’aperto con vasi e sculture in plastica, che risultano anche ottimi divisori per ambienti dalle grandi dimensioni.

PRODUCIAMO ARTICOLI DI DESIGN IN POLIETILENE DI ALTISSIMA QUALITÀ
PER INTERNI ED ESTERNI

info@monacis.it

 

[in copertina: Collezione Cromia - Adone Square]